Spazio, in orbita i satelliti 5 e 6 del programma "Galileo"

Now watching

Next video starts in : 7 Play

Spazio, in orbita i satelliti 5 e 6 del programma "Galileo"

Spazio, in orbita i satelliti 5 e 6 del programma "Galileo"
Replay video
Up next

Grecia, ministro Varoufakis: mi dimetto per aiutare le trattative

Unlock your personal NFL Now stream by signing in to NFL.com

Spazio, in orbita i satelliti 5 e 6 del programma "Galileo"

by Askanews 1:38 mins

Spazio, in orbita i satelliti 5 e 6 del programma "Galileo"

by Askanews 1:38 mins

Kourou (TMNews) - Dopo un primo rinvio dovuto al maltempo è riuscito senza ulteriori ritardi, allo spazioporto di Kourou, in Guyana Francese, il lancio del razzo Soyuz che ha trasportato in orbita due satelliti Galileo. Si tratta di Doresa e Milena, rispettivamente quinto e sesto componente (ma primi due pienamente operativi) della costellazione di strumenti orbitali che costituiranno il primo sistema di navigazione satellitare civile europeo. I primi satelliti del programma furono lanciati nel 2011. Il segnale del sistema Galileo, elaborato da due centri di controllo sulla Terra, consentirà agli utenti di conoscere la propria posizione con maggiore precisione e affidabilità rispetto all'attuale sistema Gps americano e del Glonass russo, con i quali, tuttavia, può interfacciarsi. Una volta a regime,inoltre, i satelliti saranno utili anche come supporto alle operazioni di Protezione civile, per eventuali attività di ricerca e soccorso in caso di calamità o incidenti di vario genere. Il programma, coordinato dall'Agenzia spaziale europea (Esa), che a regime dovrebbe contare circa trenta satelliti (27 operativi più tre "sostituti"), ha un costo totale di cinque miliardi di euro ed è finanziato interamente dall'Unione Europea. I satelliti, pesanti circa 700 kg, sono posizionati su un'orbita media, a circa a 24mila km di altitudine, con un'inclinazione di 56 gradi rispetto all'equatore. Anche l'Italia partecipa al programma grazie al contributo dell'Agenzia spaziale italiana (Asi) e di due centri di ricerca: il Centro di Telespazio nella piana del Fucino e l'Inrim (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) di Torino. Dal 2015, infine, per trasportare in orbita i satelliti del programma verrà utilizzato anche il vettore europeo "Ariane 5", grazie a un accordo del valore di 500 milioni di euro tra l'Esa e Arianespace.

TmNews

Katie Couric

  1. 9:09

    Katie Couric intervista The Fat Jewish, la nuova stella di Instagram

  2. 6:07

    Ashley Graham e la rivoluzione delle ragazze "curvy"

  3. 15:30

    Ophelia Dahl e il dibattito sulle vaccinazioni

  4. 2:48

    Disuguaglianza dei redditi: secondo Bill Gates i filantropi possono colmare il divario

  5. 3:19

    Jimmy Carter a Katie Couric: Ecco perché Obama non era a Parigi

  6. 4:51

    Stephen Collins: Non sono un pedofilo

Katie Couric

  1. 9:09

    Katie Couric intervista The Fat Jewish, la nuova stella di Instagram

  2. 6:07

    Ashley Graham e la rivoluzione delle ragazze "curvy"

  3. 15:30

    Ophelia Dahl e il dibattito sulle vaccinazioni

  4. 2:48

    Disuguaglianza dei redditi: secondo Bill Gates i filantropi possono colmare il divario

  5. 3:19

    Jimmy Carter a Katie Couric: Ecco perché Obama non era a Parigi

  6. 4:51

    Stephen Collins: Non sono un pedofilo