Nigeria, sul Golfo di Guinea sta per nascere la "Dubai d'Africa"

Now watching

Next video starts in : 7 Play

Nigeria, sul Golfo di Guinea sta per nascere la "Dubai d'Africa"

Nigeria, sul Golfo di Guinea sta per nascere la "Dubai d'Africa"
Replay video
Up next

We Had "The Dancing Man" Teach People How To Dance And He Killed It

Unlock your personal NFL Now stream by signing in to NFL.com

Nigeria, sul Golfo di Guinea sta per nascere la "Dubai d'Africa"

by Askanews 1:39 mins

Nigeria, sul Golfo di Guinea sta per nascere la "Dubai d'Africa"

by Askanews 1:39 mins

Lagos (TMNews) -I l progetto è faraonico, coniugando sviluppo economico e difesa ambientale. Ma il pericolo è che si trasformi in una cattedrale nel deserto affacciata sul Golfo di Guinea. Adesso è solo una spiaggia libera nei pressi di Lagos, metropoli nigeriana in Africa seconda solo al Cairo per estensione. Ma presto si trasformerà in un reticolo di porticcioli turistici, boutique, ristoranti e grattacieli di lusso. Un progetto multimiliardario conosciuto come "Eko Atlantic" già soprannominato la "Dubai dell'Africa", un terreno artificiale di 9 chilometri quadrati che ospiterà 250mila persone appoggiandosi sulla sabbia recuperata sul fondo dell'oceano. "Avremo una centrale elettrica indipendente - spiega David Frame, direttore del progetto 'Eko Atlantic' - e saremo in grado di fornire energia pulita e affidabile a tutta l'area. Avremo anche una rete di pozzi idrici che trasferiranno l'acqua potabile in torri idrauliche per poi distribuirla ovunque". I lavori sono iniziati con la costruzione di una barriera marina per difendere una linea costiera sempre più minacciata dall'erosione delle onde dell'Atlantico. Ma la Dubai dell'Africa segnerà un contrasto stridente con altre parti di Lagos i cui 15 milioni di abitanti spesso rimangono senza elettricità anche per 10 ore al giorno mentre gran parte dei residenti non hanno accesso a fonti sicure di acqua potabile. Per questo molti sono scettici sull'impatto che il progetto avrà sulla realtà economica della regione se non si accompagnerà a uno sviluppo più ampio e diffuso. Per tranquillizzare ansie sempre più generalizzate, "Eko Atlantic" ha schierato testimonial di grosso calibro come l'ex presidente statunitense Bill Clinton, amico di lunga data dei fratelli Chagoury, i costruttori libanesi che hanno finanziato i lavori. I primi edifici dovrebbero spuntare dalla sabbia entro due anni, ma il progetto non si completerà prima del 2030. (Immagini Afp)

Must Watch

Community

  1. 27:26

    Community Episode 1: Ladders

  2. 27:26

    Community Episode 2: Lawnmower Maintenance and Postnatal Care

  3. 24:40

    Community Episode 3: Basic Crisis Room Decorum

  4. 30:58

    Community Episode 4: Queer Studies and Advanced Waxing

  5. 28:45

    Community Episode 5: Laws of Robotics and Party Rights

  6. 28:13

    Community Episode 6: Basic Email Security